/laboratori

IMG_0969

    Clicca qui per scaricare il documento con la descrizione dei laboratori      

   Lavorare sulla costruzione e l’animazione dei fantocci è estremamente complesso e composito, fatto di lavoro manuale, intellettuale e vocale. Costruire quello che poi si andrà ad utilizzare in scena non è un vezzo, ma una parte fondamentale della messa in scena; ci sarà una comunione ed una conoscenza totale del mezzo, dei suoi punti deboli e dei suoi punti di forza che si andranno a conoscere strato dopo strato, mentre nasce.    

   Imparare a muovere un burattino, una marionetta o un pupazzo, poi, è un ottimo modo per essere coscienti dei movimenti dell’essere umano che è dietro il fantoccio, dei meccanismi base della recitazione e dell’emissione vocale; la voce è utilizzata in maniera molto più “estrema” di quanto non si faccia nel teatro classico, sperimentando e giocando, per arrivare ad una consapevolezza enorme delle proprie possibilità.     

   Ognuno dei laboratori proposti può essere modulato a seconda delle possibilità di tempi e spazi, la durata ore indicata è quella minima per raggiungere un risultato soddisfacente. E’ naturalmente possibile aumentare le ore di laboratorio; inoltre si può scegliere se concentrare gli incontri in due giorni, in un fine settimana, o aumentare il numero di incontri diminuendone la durata.      

   Nel caso la durata del laboratorio sia sufficiente, è possibile preparare un saggio o una dimostrazione di lavoro    

   Il prezzo può variare a seconda del numero dei partecipanti e se è richiesto l’intervento di un secondo operatore.

Laboratorio di costruzione e animazione – “Casimiro”

Ore di laboratorio: almeno 7
Dedicato ai bambini fino dai 6 ai 10 anni.

Il laboratorio è un luogo in cui fare esperienza delle cose, delle mani, della fantasia. Un luogo per esplorare la propria immaginazione e farla diventare qualcosa di reale, portarla sul piano del tatto, regalarle una fisicità fatta di colla, carta, colori. Gli occhi non servono solo a vedere quello che c’è ma ad immaginare quello che ci sarà.     I materiali sono quelli che i bambini usano quotidianamente, ma scoperti nuovamente, visti con occhi nuovi: la carta, qualcosa che difficilmente immaginiamo possa diventare un oggetto tridimensionale, solido; e le stoffe, in genere già confezionate in vestiti, chiuse in una forma precisa, ma che qui sono aperte, pronte per diventare cose nuove. Nel corso degli incontri i partecipanti sceglieranno cosa costruire, a quale immagine dare corpo, e poi lentamente, imparando anche ad assecondare la materia, lo vedranno nascere dalle proprie mani, insieme. Un’esperienza da fare in gruppo anche per imparare come ognuno può fare le cose seguendo modi e tempi diversi, e perchè la creazione è qualcosa che nasce dal confronto, con sé stessi e con gli altri. Nell’ultima parte del laboratorio, si inizierà ad utilizzare quello che si è costruito, non secondo una grammatica stabilita a priori, ma costruendone una insieme; perchè il teatro ha soprattutto questo da offrire: la libertà di immaginare non solo il cosa raccontare, ma anche il come. E’ sconsigliata la concentrazione del laboratorio in un solo giorno.

Laboratorio di costruzione – “Vladimiro”

Ore di laboratorio: circa 2
Dedicato ai bambini fino dai 6 ai 10 anni.

Un incontro rapido e affascinante; un appuntamento per far giocare i bambini con i materiali, per scoprirli e usarli per costruire. Si può utilizzare qualsiasi cosa, per far nascere qualsiasi cosa; una finestra sull’immaginazione, una creazione estemporanea. Giornali, carta, colla, colori, cartoncini, legno, stoffe, oggetti riciclati, ogni cosa è a disposizione per essere trasformata, con le proprie mani. Il laboratorio è pensato per essere adattato a qualsiasi tipo di esigenza e di luogo: al chiuso o all’aperto.

Laboratorio di costruzione e animazione- “Estragone “

Ore di laboratorio: almeno 14
Per partecipanti dagli 11 ai 15 anni

Per i ragazzi delle medie un percorso verso la consapevolezza del proprio lavoro che non è più solo un gioco, ma diventa una creazione complessa, una ricerca della bellezza delle imperfezioni. Attenzione verso i materiali e i diversi momenti della nascita dell’oggetto, alle regole del processo creativo e alle possibilità che nascono dall’infrangere queste regole, ai problemi che inevitabilmente sorgono nel corso della lavorazione e ai modi creativi che ognuno deve trovare per risolverli I partecipanti potranno scegliere se realizzare burattini, marionette, o maschere, utilizzando come materiale, principalmente la carta, lavorata in modi facilmente riproducibili una volta terminato il laboratorio, per dare la possibilità di tornare a lavorare autonomamente, senza bisogno di materiali o attrezzature o spazi particolari. Nella seconda parte del laboratorio si porrà l’attenzione sul movimento dei fantocci costruiti, utilizzandoli come chiave per comprendere e approfondire i meccanismi base del teatro e della comunicazione verbale e corporea.

Laboratorio di costruzione e animazione – “UBU”

Ore di laboratorio: almeno 14
Per partecipanti dai 16 anni in su

Il partecipante è estremamente autonomo. Una volta spiegata la tecnica, sarà libero di compiere il suo percorso assistito, nel corso della creazione, ma lasciato libero di decidere autonomamente come risolvere i problemi che si presenteranno. La base tecnica che gli viene fornita è un metodo di lavoro perfettibile e personalizzabile, che richiede piccole modifiche ogni volta che si inizia una nuova creazione, in base a quello che esattamente ognuno desidera realizzare. Sempre partendo dalla carta e colla, sarà possibile realizzare burattini e marionette, ma anche maschere e altri manufatti. Nel caso di un laboratorio breve (14 ore) al termine della costruzione, il gruppo sarà guidato in un breve percorso di scoperta dell’oggetto costruito, che sia marionetta, burattino o maschera, gli saranno spiegate le basi del loro movimento e indicata la strada da seguire in caso si voglia proseguire autonomamente. In caso ci siano più ore a disposizione il percorso sarà più completo e approfondito andando ad affrontare anche le differenti emissioni vocali che è possibile utilizzare per uno spettacolo “di figura”. E’ possibile dividere il lavoro in due laboratori distinti, uno dedicato alla costruzione ed uno dedicato all’animazione, arrivando anche alla messa in scena di uno spettacolo.

Annunci

Una risposta a “/laboratori

  1. Pingback: Chi Siamo e Come Trovarci « Brum Brum Grimm, Fiabe Mobili·

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...